Martedì 17 aprile, alle ore 21, prosegue a Firenze presso la sede dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/R, il ciclo di incontri dal titolo “Viaggio nei luoghi del mistero” con la conferenza di Javier Carrasco e Alessandro Mazzucchelli dedicata a “Le cattedrali gotiche”. Ingresso libero.

Sparse un po’ in tutta Europa, ma soprattutto in Francia, le cattedrali gotiche sono definite “libri di pietra” perché racchiudono segreti racchiusi nelle sapienti regole costruttive, nelle armonie musicali e cromatiche, che le rendono veramente affascinanti e misteriose, tutte da scoprire.

Continua a leggere

Annunci

10 Aprile 2018 – Stonehenge: cosa nasconde?

A Firenze martedì 10 aprile alle ore 21 prosegue il ciclo di incontri dal titolo “Viaggio nei luoghi del mistero” presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica in Lungarno Guicciardini 11/r, con la conferenza dal titolo ” Stonehenge: cosa nasconde?”. Relatore: Gabriele Cubattoli. Ingresso libero.

Nella contea del Wiltshire in Inghilterra, si trova uno dei più affascinanti monumenti antichi che ancora oggi fanno discutere archeologi e studiosi sulla loro origine. Un complesso megalitico con un nome che potremmo tradurre: “Pietre sospese”.

Continua a leggere

Aprile 2018 – Metodi astrologici per la raccolta e preparazione delle piante medicinali

A Firenze, presso la nostra sede, Lungarno Guicciardini, 11/r, inizia un nuovo modulo del Corso “Laboratori di Erboristeria e salute integrale”, con 4 lezioni teoriche e pratiche, tutti i mercoledì alle ore 18, a partire dal 4 aprile.

Quattro lezioni dedicate a individuare i tempi astronomici ottimi per raccogliere le piante medicinali e prepararle secondo l’arte erboristica in modo da avere erbe officinali e preparati efficacissimi.

Continua a leggere

3 Aprile 2018 – L’enigma della Sfinge

A Firenze, presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini, 11/r, martedì 3 aprile alle ore 21 inizia un ciclo di incontri dal titolo “Viaggio nei luoghi del mistero”, con la conferenza dal titolo “L’enigma della Sfinge”. Relatore: Alessandro Mazzucchelli. Ingresso libero.

Dal termine egiziano Seshep-Ankh Atùm, “l’immagine vivente di Atùm”, derivò attraverso il greco il nome “Sfinge”, che ha poi assunto nel linguaggio moderno il significato di “impenetrabile”, “enigmatico”, “insondabile”.

Continua a leggere

7-8 Aprile 2018 – Cronologia del Nuovo Testamento

Sono aperte le iscrizioni ad un evento speciale con Daniele Corradetti che si terrà sabato 7 e Domenica 8 aprile presso la sede fiorentina dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini, 11/R: un seminario di studio e di approfondimento dedicato alla “Cronologia del Nuovo Testamento”, una delle tematiche più appassionanti e discusse da tutti coloro che si occupano di esoterismo e della sua storia, dei cicli cosmici indicati dall’astrologia iniziatica e dello sviluppo della spiritualità nella propria vita personale e nell’evoluzione generale.

Continua a leggere

27 Marzo 2018 – Il ricordo delle vite precedenti

A Firenze martedì 27 marzo alle ore 21, presso la sede dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/R, ultimo appuntamento del ciclo di incontri dal titolo “Psicologia proibita” a cura del Dottor Massimiliano Galastri, psicologo e ricercatore, con una conferenza dedicata a “Il ricordo delle vite precedenti”. Ingresso libero.

Quello delle vite precedenti e della reincarnazione è certamente un tema molto dibattuto. Infatti, molte persone si interrogano sulla possibilità che l’anima ritorni in corpi diversi in tempi successivi.

Continua a leggere

20 Marzo 2018 – Neurofisiologia della meditazione

A Firenze martedì 20 marzo alle ore 21, presso la sede dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/R, prosegue il ciclo di incontri dal titolo “Psicologia proibita” a cura del Dottor Massimiliano Galastri, psicologo e ricercatore, con una conferenza dedicata alla “Neurofisiologia della meditazione”. Ingresso libero.

La scienza si sta sempre più occupando della meditazione e di altri stati di coscienza non ordinari, spesso con il semplice scopo di osservare nuovi fenomeni e per intraprendere nuove vie per favorire il benessere della persona. Anzi di solito in occidente il fine con cui si studia la meditazione a livello accademico è proprio quello di scoprire nuove strade per curare stress, disagio mentale, dolore fisico o correggere disturbi psicosomatici.

Continua a leggere