18 Aprile 2017 – Simbolismo dei numeri e geometria sacra

In occasione della nuova edizione del libro di Tommaso Palamidessi ”La Spiritualità dei Numeri Sacri”, Martedì 18 Aprile, alle 21, presso la sede dell’Associazione Archeosofica di Firenze, Lungarno Guicciardini 11/r, presenteremo il testo con un incontro dal titolo “Simbolismo dei Numeri e Geometria Sacra”. Ingresso libero.

L’uso sacro della Geometria è testimoniato dalle linee essenziali e geometriche delle piramidi egiziane, dalle cupole sferiche degli stupa buddhisti, dalle costruzioni dei templi e delle cattedrali, come dagli altari cubici di innumerevoli culture. A queste bisogna aggiungere le realtà geometriche testimoniate dai mandala della gnosi indo-tibetana, dai pentacoli della tradizione greca ed ebraica come dalle antiche icone della tradizione cristiana, la cui costruzione formale risponde a basilari regole geometriche.

Continua a leggere

Annunci

11 Aprile 2017 – Indagine sulle grandi piramidi

Continua il viaggio alla scoperta dei segreti di quelle straordinarie e misteriose costruzioni che rispondono al nome di Piramidi. Monumenti imperituri che ancora oggi, con le loro rigorose linee geometriche, ci attraggono e sorprendono ma al contempo ci appaiono indecifrabili nella loro essenza simbolica.

Martedì 11 Aprile alle ore 21, a Firenze, presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini, 11/r, prosegue infatti il ciclo di incontri “Cronache di civiltà scomparse” con la conferenza dal titolo “Indagine sulle grandi Piramidi” a commento dell’omonima opera di Alessandro Benassai. Relatore: Gioni Chiocchetti. Ingresso libero.

Continua a leggere

14 e 21 Febbraio 2017 – Indagine sulle grandi Piramidi

A Firenze, presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/r, Martedì 14  e 21 Gennaio alle ore 21, prosegue il ciclo di incontri dal titolo “Cronache di civiltà scomparse”, con la conferenza in due parti di Alessandro Mazzucchelli dal titolo “Indagine sulle grandi piramidi”, a commento dell’omonima opera di Alessandro Benassai. Ingresso libero.

Ecco un estratto del testo che sarà al centro dell’incontro …

Continua a leggere

7 Febbraio 2017 – Il mistero dei labirinti arcaici – parte 2

Martedì 7 Febbraio, alle ore 21, prosegue a Firenze la rassegna “Cronache di civiltà scomparse”, con la seconda parte della conferenza  di Gioni Chiocchetti dedicata a “Il mistero dei labirinti arcaici”. Ingresso libero.

Continua il viaggio alla scoperta dei misteri del labirinto …

Continua a leggere

Visita a San Miniato al Monte del 16 Aprile 2016 – Le foto

Alcuni momenti della visita alla basilica di San Miniato al Monte a Firenze nel pomeriggio di Sabato 16 Aprile 2016, alla scoperta dell’orientamento della chiesa, del suo grande zodiaco pavimentale e dei suoi simboli palesi e nascosti. Guide: Alessandro Mazzucchelli e Gina Lullo. Fotografie di Alessandro Caramelli e Fiorenza Mascione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Continua a leggere

15 Dicembre 2015 – L’angelo della melanconia di Dürer – Astrologia e magia nel ‘500

Prosegue a Firenze Martedì 15 Dicembre alle ore 21 il ciclo di conferenze su “Il simbolismo nell’arte” con l’incontro dal titolo: “L’angelo della melanconia di Dürer – Astrologia e magia nel ‘500” a cura di Alessandro Mazzucchelli, storico dell’arte. Ingresso libero.
L’enigmatica Melencolia I di Albrecht Dürer ispira e provoca la curiosità e l’interesse di coloro che l’osservano da oltre mezzo millennio. Il soggetto evidente dell’incisione, come scritto sulla pergamena dispiegata da un pipistrello o altra creatura volante, è Melencolia-Malinconia. Ma ciò che Dürer intendeva con tale termine e come gli oggetti e le figure misteriose della stampa contribuiscano al suo significato, continua ad essere dibattuto. Attraente da una parte, dall’altra resistente all’interpretazione, Melencolia I è una testimonianza straordinaria della conoscenza esoterica e della grande immaginazione artistica di Dürer.

Continua a leggere

17 Novembre 2015 – Luce e simboli nella cattedrale di Chartres

Martedì 17 Novembre alle ore 21 prosegue la rassegna sul “Simbolismo nell’Arte” con l’incontro dal titolo “Luce e simboli nella cattedrale di Chartres”. Relatrice Augusta Corradetti. Ingresso libero.
Nell’arco di circa 3 secoli, tra il 1050 e il 1350, in Francia vennero costruite 80 cattedrali nel nuovo stile gotico caratterizzato da altezze vertiginose in lotta contro la gravità e dall’apertura di grandi finestre decorate da meravigliose vetrate. Ognuna di queste cattedrali ha un suo carattere, una sua essenza.
Tra tutte la cattedrale quella di Notre-Dame di Chartres, nata con il primo gotico, è indubbiamente il tempio per eccellenza della Vergine Maria: la collina, infatti, sulla quale sorge è un luogo di culto antichissimo, celtico pre-cristiano e cristiano, della Vergine che doveva portare la salvezza nel mondo.

Continua a leggere