Corso di pittura iconografica 2017/2018

SCUOLA D’ARTE ICONOGRAFICA – PROGRAMMA 2017/2018

SABATO 14 OTTOBRE DALLE 16 ALLE 18.30 LABORATORIO APERTO PER INCONTRARE GLI INSEGNANTI E PER INFORMAZIONI

“L’icona si può considerare un castello di meditazione, un cerchio magico, un mezzo potente sul quale fissare lo sguardo fisico e l’occhio della mente per isolarsi dal mondo profano ed entrare nel mondo sacro.” (Tommaso Palamidessi)

Ad uno sguardo disattento l’arte dell’icona può apparire un tipo di arte religiosa del passato, dalle forme ripetitive e lontane dal gusto e dalla sensibilità attuale. Chi invece esamina con più calma e maggiore consapevolezza le opere dei migliori pittori iconografi non può fare a meno di notare – oltre alla straordinaria capacità artistica dei più grandi tra essi, da Manuel Panselinos a Teofane il Greco fino ad Andrej Rublëv – che l’arte iconografica racchiude in sé un grande segreto: il metodo per la trasposizione nella forma pittorica, fin dove è possibile, della Bellezza senza forma, affinché essa operi un’azione trasformante sulla coscienza. “I colori, i segni, le dimensioni geometriche, i simboli dell’icona costituiscono tutta una scienza ieratica” così che “l’Arte pittorica conduce all’iconognosia, ossia alla conoscenza dell’immagine, per l’esattezza alla scoperta di ciò che c’è dietro di essa”.

Partendo da queste premesse la Scuola d’Arte Iconografica dell’Associazione Archeosofica di Firenze presenta un percorso di formazione tecnico-artistica e spirituale completo per l’anno 2017-2018, adatto sia a chi già dipinge come a coloro che non hanno alcuna esperienza pittorica. Per chi vorrà approfondire la sua esperienza sarà possibile partecipare ai corsi degli anni successivi che svilupperanno le nozioni apprese, introducendone di nuove. Il programma comprende anche una preparazione teoretica sulla storia e sugli scopi della pittura iconografica, con la possibilità di partecipare a momenti di meditazione e di preghiera.

Continua a leggere

Annunci

11 Novembre 2016 – Immagine, somiglianza e creatività nell’Arte

Un nuovo appuntamento con l’arte iconografica a Firenze, presso la sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/r, Venerdì 11 Novembre, alle ore 21, con la conferenza di Roberta Capezzuoli, Maestra d’Arte, responsabile della nostra Scuola di Iconografia  e di Alessandro Mazzucchelli, storico dell’arte medievale, dal titolo “Immagine, somiglianza e creatività nell’Arte”. Ingresso libero.

Cosa veramente cerca il vero artista? Un semplice appagamento estetico, una soddisfazione personale, una espressione della propria creatività che, consciamente o inconsciamente, lo spinge alla realizzazione dell’opera? È consapevole delle cause che muove con l’uso delle forme e dei colori e degli effetti che questi produrranno sulla sua anima e su quella di coloro che contempleranno l’immagine che ha prodotto?

Continua a leggere

Corso di pittura iconografica 2016/2017

SCUOLA D’ARTE ICONOGRAFICA – PROGRAMMA 2016/2017

 “L’icona si può considerare un castello di meditazione, un cerchio magico, un mezzo potente sul quale fissare lo sguardo fisico e l’occhio della mente per isolarsi dal mondo profano ed entrare nel mondo sacro.” (Tommaso Palamidessi)

Ad uno sguardo disattento l’arte dell’icona può apparire un tipo di arte religiosa del passato, dalle forme ripetitive e lontane dal gusto e dalla sensibilità attuale. Chi invece esamina con più calma le opere dei migliori pittori iconografi non può fare a meno di notare – oltre alla straordinaria capacità artistica dei più grandi tra essi, da Manuel Panselinos a Teofane il Greco fino ad  Andrej Rublëv – che l’arte iconografica racchiude in sé un grande segreto: il metodo per la trasposizione nella forma pittorica, fin dove è possibile, della Bellezza senza forma, affinché essa operi un’azione  trasformante sulla coscienza. “I colori, i segni, le dimensioni geometriche, i simboli dell’icona costituiscono tutta una scienza ieratica” così che “l’Arte pittorica conduce all’iconognosia, ossia alla conoscenza dell’immagine, per l’esattezza alla scoperta di ciò che c’è dietro di essa”.

Partendo da queste premesse la Scuola d’Arte Iconografica dell’Associazione Archeosofica di Firenze presenta un percorso di formazione tecnico-artistica e spirituale completo per l’anno 2016-2017, adatto sia a chi già dipinge come a coloro che non hanno alcuna esperienza pittorica. Per chi vorrà approfondire la sua esperienza sarà possibile partecipare ai corsi degli anni successivi che svilupperanno le nozioni apprese, introducendone di nuove.

Gli allievi realizzeranno sia disegni che una icona dipinta su tavola di legno e parteciperanno con le loro opere alla mostra “LE DODICI GRANDI FESTE BIZANTINE” organizzata in collaborazione con la Scuola di Iconografia di Kozani in Grecia.

Continua a leggere

Apericena d’Autunno

Sabato 24 Settembre alle 17.30 riapriamo le attività della Sezione fiorentina dell’Associazione Archeosofica. E cosa succederà? Una serata di festa alla quale siete tutti invitati, soci, amici, amici degli amici!

Volete sapere qualcosa di più dei nostri Corsi, avere un’anteprima del nostro programma e conoscere gli amici del nostro staff? Vi aspettiamo presso la nostra sede in Lungarno Guicciardini, 11/r per la presentazione delle attività dell’anno 2016/2017: i nostri Corsi di Radiestesia, Astrologia, Sviluppo della Memoria, Ginnastica & Respirazione, Erboristeria,  e la Scuola d’Arte Iconografica. In programma anche gli incontri a ingresso libero del Martedì: si inizia con l’Egitto misterioso e poi proseguiremo con altri argomenti. Fra le attività scoprirete anche gite e visite guidate a luoghi di interesse.

Seguirà un Apericena in allegria.

Continua a leggere

21 Giugno 2016 – Grecia – Italia: Iconografi a confronto. Il racconto

Martedì 21 Giugno alle ore 21 si chiude con un evento speciale la mostra “Il volto della Vergine Maria attraverso i secoli”, che, dopo gli appuntamenti di Kozani e Kastoria in Grecia, è stata inaugurata Sabato 4 giugno presso la Sezione di Firenze dell’Associazione Archeosofica. Ingresso libero. La mostra espone le icone realizzate dagli studenti dei laboratori di iconografia sia greci che italiani in vista di questo intenso e prolifico scambio artistico, culturale e spirituale che è divenuto subito collaborazione, fratellanza e amicizia!

On Tuesday 21st June,  at 9 p.m., the exhibition “The face of the Virgin Mary over the centuries” will be closed with a special event. Free entrance. After the meetings in Kozani and Kastoria in Greece, the exhibition opened on Saturday 4h June at the Sezione di Firenze dell’Associazione Archeosofica and it shows the icons realised by Greek and Italian students of the Iconography painting studios toward this intense and prolific artistic, cultural and spiritual exchange which has quickly become cooperation, brotherhood and friendship!

Martedì 21 appunto, Roberta Capezzuoli e Alessandro Mazzucchelli, insieme a tutti le amiche e gli amici che hanno collaborato alla riuscita di questa iniziativa, ci racconteranno il viaggio in Grecia, le visite a luoghi speciali come le chiese bizantine di Kastoria e i monasteri delle Meteore e il senso profondo di questa passione comune tra noi e i nostri amici greci per l’arte bizantina delle icone rivissuta come esperienza artistica e ascetica personale.

On Tuesday 21st, Roberta Capezzuoli and Alessandro Mazzucchelli, with all their friends who collaborated in the sucessful of this initiative, are telling us about their trip in Greece, their visits to some special places as the Byzantine churches of Kastoria, the Meteora monasteries and the deep sense of the passion we share with our Greek friends for the Byzantine icons art lived again as an artistic and ascetic personal experience.

Continua a leggere

4-21 Giugno 2016 – Grecia e Italia: Iconografi a confronto

MOSTRA PROROGATA FINO AL 21 GIUGNO!!!

ORARIO: dal Lunedì al Venerdì 16-19.30

SABATO 11 GIUGNO dalle 10 alle 17.30 MOSTRA APERTA E STAGE INTENSIVO DI DISEGNO

In Grecia dal 28 Maggio al 1 Giugno e a Firenze Sabato 4 e Domenica 5 Giugno si terrà una Mostra con Workshop aperti al pubblico frutto della collaborazione e scambio culturale fra il Laboratorio di pittura iconografica dell’Associazione Archeosofica di Firenze,  il Laboratorio di iconografia della chiesa della Panagia Phaneromene di Kozani e il Laboratorio di iconografia “Non Stop” della Metropoli (Diocesi) di Kastoria.

La Mostra dal titolo: IL VOLTO DELLA VERGINE MARIA ATTRAVERSO I SECOLI esporrà in due città elleniche, Kozani e Kastoria, e a Firenze le opere dei docenti e degli studenti di questi tre laboratori che avranno anche l’occasione di confrontarsi tra loro e con il pubblico su diversi aspetti pratici e teorici dell’arte bizantina dalla sua tradizione secolare fino ad oggi.

Lo scopo della manifestazione è avviare un dialogo visivo tra le due tradizioni, greca e italiana, attraverso lo studio di un tema comune, quello del volto della Vergine. Questo dialogo dovrebbe portare molti punti interessanti di contatto fra le diverse interpretazioni dei laboratori dei due paesi e aprire la strada ad altri futuri progetti comuni per gli studenti.

Un ulteriore obiettivo è, attraverso la sinergia delle istituzioni culturali e dei laboratori artistici dei nostri Paesi, stabilire legami con le istituzioni d’arte e la cultura ellenica per consolidare un rapporto di condivisione delle conoscenze e delle esperienze ed una cooperazione a lungo termine.

Il programma che si svolgerà a Firenze presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini, 11/r, prevede …

Continua a leggere

24 Maggio 2016 – Il volto della Luce: viaggio nell’arte sacra d’Oriente e d’Occidente

A Firenze Martedì 24 Maggio alle ore 21 nuovo appuntamento con la conferenza dal titolo “Il volto della Luce: viaggio nell’arte sacra d’Oriente e d’Occidente”. Relatrice Gina Lullo, storica dell’arte. Ingresso libero.

Da sempre l’uomo si è posto l’interrogativo della raffigurazione del divino. Come si può riprodurre nella materia qualcosa che è trascendente? Nella religione cristiana, con l’Incarnazione del Logos, la produzione di icone sacre diventa cruciale. Le prime icone nascono, infatti, per tramandare le fattezze umane di Gesù Cristo e di Maria, ma non solo. Qual è il significato profondo e il linguaggio della pittura sacra? Perché dipingere ancora oggi un’icona? Affronteremo queste domande attraverso alcune significative icone mariane prodotte sia in Oriente che in Occidente nel corso di oltre un millennio.

Continua a leggere