4-21 Giugno 2016 – Grecia e Italia: Iconografi a confronto

MOSTRA PROROGATA FINO AL 21 GIUGNO!!!

ORARIO: dal Lunedì al Venerdì 16-19.30

SABATO 11 GIUGNO dalle 10 alle 17.30 MOSTRA APERTA E STAGE INTENSIVO DI DISEGNO

In Grecia dal 28 Maggio al 1 Giugno e a Firenze Sabato 4 e Domenica 5 Giugno si terrà una Mostra con Workshop aperti al pubblico frutto della collaborazione e scambio culturale fra il Laboratorio di pittura iconografica dell’Associazione Archeosofica di Firenze,  il Laboratorio di iconografia della chiesa della Panagia Phaneromene di Kozani e il Laboratorio di iconografia “Non Stop” della Metropoli (Diocesi) di Kastoria.

La Mostra dal titolo: IL VOLTO DELLA VERGINE MARIA ATTRAVERSO I SECOLI esporrà in due città elleniche, Kozani e Kastoria, e a Firenze le opere dei docenti e degli studenti di questi tre laboratori che avranno anche l’occasione di confrontarsi tra loro e con il pubblico su diversi aspetti pratici e teorici dell’arte bizantina dalla sua tradizione secolare fino ad oggi.

Lo scopo della manifestazione è avviare un dialogo visivo tra le due tradizioni, greca e italiana, attraverso lo studio di un tema comune, quello del volto della Vergine. Questo dialogo dovrebbe portare molti punti interessanti di contatto fra le diverse interpretazioni dei laboratori dei due paesi e aprire la strada ad altri futuri progetti comuni per gli studenti.

Un ulteriore obiettivo è, attraverso la sinergia delle istituzioni culturali e dei laboratori artistici dei nostri Paesi, stabilire legami con le istituzioni d’arte e la cultura ellenica per consolidare un rapporto di condivisione delle conoscenze e delle esperienze ed una cooperazione a lungo termine.

Il programma che si svolgerà a Firenze presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini, 11/r, prevede …

Continua a leggere

Annunci

24 Maggio 2016 – Il volto della Luce: viaggio nell’arte sacra d’Oriente e d’Occidente

A Firenze Martedì 24 Maggio alle ore 21 nuovo appuntamento con la conferenza dal titolo “Il volto della Luce: viaggio nell’arte sacra d’Oriente e d’Occidente”. Relatrice Gina Lullo, storica dell’arte. Ingresso libero.

Da sempre l’uomo si è posto l’interrogativo della raffigurazione del divino. Come si può riprodurre nella materia qualcosa che è trascendente? Nella religione cristiana, con l’Incarnazione del Logos, la produzione di icone sacre diventa cruciale. Le prime icone nascono, infatti, per tramandare le fattezze umane di Gesù Cristo e di Maria, ma non solo. Qual è il significato profondo e il linguaggio della pittura sacra? Perché dipingere ancora oggi un’icona? Affronteremo queste domande attraverso alcune significative icone mariane prodotte sia in Oriente che in Occidente nel corso di oltre un millennio.

Continua a leggere

3 e 10 Maggio 2016 – La Tradizione primordiale, tra Oriente e Occidente

A Firenze Martedì 3  e 10 Maggio alle ore 21 prosegue il ciclo di incontri “Conosci te stesso” con le conferenze dal titolo “La Tradizione primordiale, tra Oriente e Occidente”. Relatore: Alessandro Mazzucchelli. Ingresso libero.
La vicenda umana è segnata fin dalle sue origini da domande che possono diventare un tormento per colui o colei che riflette sulla propria identità: la vita ha un senso? Il dolore, la morte, il godimento effimero, la brevità del tempo, dove approdano? A chi cerca una ragione profonda della propria esistenza e si chiede i motivi della propria vita sul pianeta Terra, non accontentandosi di essere trascinato dall’andamento consueto degli avvenimenti che si ripropongono ciclicamente sospinti dal destino, può capitare di trovare tracce di una Sapienza misteriosa, …

Continua a leggere

17 Novembre 2015 – Luce e simboli nella cattedrale di Chartres

Martedì 17 Novembre alle ore 21 prosegue la rassegna sul “Simbolismo nell’Arte” con l’incontro dal titolo “Luce e simboli nella cattedrale di Chartres”. Relatrice Augusta Corradetti. Ingresso libero.
Nell’arco di circa 3 secoli, tra il 1050 e il 1350, in Francia vennero costruite 80 cattedrali nel nuovo stile gotico caratterizzato da altezze vertiginose in lotta contro la gravità e dall’apertura di grandi finestre decorate da meravigliose vetrate. Ognuna di queste cattedrali ha un suo carattere, una sua essenza.
Tra tutte la cattedrale quella di Notre-Dame di Chartres, nata con il primo gotico, è indubbiamente il tempio per eccellenza della Vergine Maria: la collina, infatti, sulla quale sorge è un luogo di culto antichissimo, celtico pre-cristiano e cristiano, della Vergine che doveva portare la salvezza nel mondo.

Continua a leggere

10 Novembre 2015 – Il Manifesto del movimento artistico dei pittori di icone: alle origini dell’arte europea

Martedì 10 Novembre, alle ore 21, prosegue con l’incontro “Il Manifesto del movimento artistico dei pittori di icone: alle origini dell’arte europea” il ciclo di appuntamenti sul “Simbolismo nell’Arte”, promosso dalla sezione fiorentina dell’Associazione Archeosofica. Ingresso libero.
In questa serata con la Dott ssa Giulia Ercole, storica dell’arte, specializzata in Iconografia medievale, punteremo lo sguardo sulla nascita del movimento artistico dell’Iconografia orientale, sulle sue origini, travagliate dalla lotta iconoclasta, un momento difficile e drammatico ma affascinante e cruciale per lo sbocciare dell’intera arte europea, mediterranea e non solo.

Continua a leggere

27 Ottobre 2015 – L’Eden e Beatrice: gli ultimi Canti del Purgatorio

Con la conferenza “L’Eden e Beatrice” di Alessandro Mazzucchelli sugli ultimi Canti del Purgatorio si conclude Martedì 27 Ottobre, alle ore 21, la rassegna su Dante Segreto organizzata dall’Associazione Archeosofica di Firenze. Ingresso libero.

Sovra candido vel cinta d’uliva donna m’apparve, sotto verde manto vestita di color di fiamma viva” (Purg. XXX): con questi versi Dante immortala l’evento cardine del suo cammino, l’incontro decisivo con la Donna amata fin dalla fanciullezza che gli sarà da guida nell’ascesa ai Cieli del Paradiso.

Continua a leggere

6 Ottobre 2015 – Lectura Dantis: Inferno I-III

Martedì 6 Ottobre alle ore 21, con una serata dedicata ai primi tre Canti dell’Inferno dantesco, letti da Claudia Pennucci e Francesco Masi, con spiegazioni e commento di Gianluca De Martino, inizia un ciclo di quattro incontri dal titolo “Dante segreto” dedicati all’interpretazione più profonda dell’opera del Sommo Poeta. Ingresso libero.

Continua a leggere