21 Marzo 2017 – La Scienza segreta dell’antico Egitto

Martedì 21 Marzo alle ore 21, a Firenze, presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini, 11/r, prosegue il ciclo di incontri “Cronache di civiltà scomparse”, a commento dell’opera di Alessandro Benassai “Indagine sulle grandi Piramidi”, con la conferenza dal titolo “La Scienza segreta dell’antico Egitto”. Relatrice: Fiorenza Mascione. Ingresso libero.

“Attraverso i tempi i maggiori scrittori e filosofi greci hanno parlato dell’Egitto come il centro della religione e della scienza a cui attinsero non solo tutti i saggi contemporanei ma perfino i moderni, che ancora oggi cercano di ricostruire attraverso stele e papiri i meravigliosi insegnamenti spirituali che i sacerdoti gelosamente custodivano migliaia di anni or sono nei loro templi.” (Alessandro Benassai, I Misteri dell’Antico Egitto)

Continua a leggere

Annunci

17 Febbraio 2017 – Il Laboratorio Alchemico dell’Arte

A Firenze, presso la sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/r, venerdì 17 febbraio alle ore 21, continuano gli incontri dedicati all’arte iconografica con la conferenza di Augusta Corradetti, dal titolo “Il Laboratorio Alchemico dell’Arte”. L’ingresso è libero.

L’Alchimia e la pratica ermetica, come ricerca della perfezione attraverso la trasmutazione dei metalli vili in oro per conseguire la Pietra Filosofale, richiedono un lungo lavoro all’interno del laboratorio alchemico. In questo luogo si lavorano i metalli, le pietre, le sostanze della natura e attraverso un misterioso procedimento, lungo e paziente, con l’azione del Fuoco filosofico, avviene la trasmutazione delle sostanze…

Continua a leggere

FITOTERAPIA, UNA SANA PASSIONE – di Fiorenza Mascione

Oggi assistiamo a un grande risveglio di interesse per le piante medicinali, le loro preziose virtù vengono apprezzate da un numero crescente di studiosi e appassionati. Si susseguono le pubblicazioni scientifiche, le ricerche in ambito universitario, clinico, delle case farmaceutiche, le riviste più o meno specializzate, articoli su vari giornali, per non parlare del web dove si trova di tutto sulla fitoterapia antica e moderna, anche se non sempre esatto. Un testo che merita di essere letto e approfondito è “Guarire con le piante medicinali” di Tommaso Palamidessi, 4 volumi dove l’Autore raccoglie il risultato delle sue ricerche, iniziate quando era ancora un ragazzo e protrattesi per tutta la sua vita. A mio parere questo trattato ci offre tanti spunti di approfondimento sul benessere dell’uomo integrale, inoltre contiene elementi originali che mancavano nel panorama delle conoscenze in questo settore …

Continua a leggere

22 Marzo 2016 – La meditazione sul cuore e la trasmutazione alchemica

A Firenze Martedì 22 Marzo alle ore 21 ultimo appuntamento del ciclo di incontri “Conosci te stesso” con la conferenza dal titolo “La meditazione sul cuore e la trasmutazione alchemica”. Relatrice: Fiorenza Mascione. Ingresso libero.

In prossimità della regione del cuore si trova il Centro Cardiaco, organo sensoriale psico-spirituale, quindi non fisico sebbene esista una relazione tra il “cuore segreto” e l’organo anatomico.
“La cerca del luogo del cuore” è stata l’obiettivo di tanti mistici e santi di tutte le latitudini, se ne ne scoprono riferimenti in diverse tradizioni, perché in questo luogo è possibile vivere gli stati di coscienza più straordinari e una esperienza particolare: l’incontro con la” luce interiore”.

Continua a leggere

16 Febbraio 2016 – Conosci te stesso – Ciclo di incontri

Martedì 16 Febbraio, alle ore 21, inizia un ciclo di incontri dal titolo “Conosci te stesso” con il primo appuntamento dal titolo “Introduzione alla meta fisiologia, la costituzione invisibile dell’uomo” a cura di Alessandro Mazzucchelli. Ingresso libero.
L’uomo ha innato in sé l’istinto per l’esplorazione: da tempi immemorabili infatti ha osservato il cielo, solcato i mari, attraversato deserti e terre impervie, scalato montagne inaccessibili per tracciare carte, piante, mappe e ricostruire la realtà del mondo e del cosmo intorno a lui.
Ma l’esplorazione più avvincente e straordinaria è quella che può condurlo all’interno di se stesso, alla scoperta del suo io più profondo, delle proprie qualità e facoltà, spesso sopite nell’inconscio. Anche in questo caso si possono tracciare “mappe” e tavole che potremmo definire “psico – anatomiche” che rappresentano la complessità della struttura visibile e invisibile, sottile dell’essere umano.

Continua a leggere

22 Dicembre 2015 – Arte e Alchimia: l’Amor Celeste del Sodoma e il pavimento del Duomo di Siena

Martedì 22 dicembre, alle ore 21, con l’incontro dal titolo “Arte e Alchimia: l’Amor Celeste del Sodoma e il pavimento del Duomo di Siena”, si conclude il ciclo di appuntamenti su “Il simbolismo nell’arte” promosso dall’Associazione Archeosofica di Firenze. Relatori: Giulia Ercole e Leonardo Burrini. Ingresso libero.
In questo lungo viaggio dalle origini dell’arte europea che ci ha condotto in avanti alla scoperta di alcuni dei momenti più ferventi e simbolicamente vibranti della storia e dell’arte, è ora la volta di ritornare su un tema quanto mai affascinante e vitale, che abbiamo già incontrato: l’alchimia e l’ermetismo, il cui messaggio irrompe prepotente nel grandioso pavimento del Duomo di Siena.

Continua a leggere

15 Dicembre 2015 – L’angelo della melanconia di Dürer – Astrologia e magia nel ‘500

Prosegue a Firenze Martedì 15 Dicembre alle ore 21 il ciclo di conferenze su “Il simbolismo nell’arte” con l’incontro dal titolo: “L’angelo della melanconia di Dürer – Astrologia e magia nel ‘500” a cura di Alessandro Mazzucchelli, storico dell’arte. Ingresso libero.
L’enigmatica Melencolia I di Albrecht Dürer ispira e provoca la curiosità e l’interesse di coloro che l’osservano da oltre mezzo millennio. Il soggetto evidente dell’incisione, come scritto sulla pergamena dispiegata da un pipistrello o altra creatura volante, è Melencolia-Malinconia. Ma ciò che Dürer intendeva con tale termine e come gli oggetti e le figure misteriose della stampa contribuiscano al suo significato, continua ad essere dibattuto. Attraente da una parte, dall’altra resistente all’interpretazione, Melencolia I è una testimonianza straordinaria della conoscenza esoterica e della grande immaginazione artistica di Dürer.

Continua a leggere