Maggio – Giugno 2019: Nuove frontiere della Fitoterapia

Un nuovo ciclo di lezioni ai Laboratori di Erboristeria e salute integrale, dall’8 Maggio al 15 Giugno 2019, dedicato alle nuove frontiere della Fitoterapia.

Come mai questo titolo? Le piante medicinali non sono note da millenni? Cosa possiamo aspettarci di nuovo da una conoscenza così antica?

Ebbene, possiamo aspettarci in realtà tantissimo, può sembrare strano ma siamo appena all’inizio nella conoscenza della vita delle piante, in particolare delle piante medicinali che sono dei prodigiosi laboratori in cui vengono formati farmaci viventi in grado di sanare una grande quantità di  mali e disturbi che affliggono l’umanità.

Alle virtù sanatrici dei farmaci vegetali hanno attinto gli uomini nel loro lungo percorso sulla terra e ancor prima gli animali, che istintivamente ricercano un’erba per liberarsi da un imbarazzo gastrico o per lenire una ferita o contrastare l’azione di una sostanza  velenosa.

Oggi possiamo unire la  tradizione erboristica, collaudata e ben conosciuta, alla scienza, alla sperimentazione scientifica, grazie alla diffusione degli scritti e delle conoscenze in modo assai più ampio e rapido che nel passato, senza limiti di distanze geografiche, e grazie allo sviluppo scientifico e tecnologico che contraddistingue la nostra era, un’era e un’umanità che ha sete di toccare con mano, di sperimentare, di conoscere.

Continua a leggere

Annunci

Aprile – Giugno 2019: Simboli del Medioevo

Sabato 27 Aprile con la visita guidata al Duomo di Modena e all’Abbazia di Nonantola, due dei luoghi più mirabili del Medioevo europeo, riprende il Corso dedicato ai “Simboli del Medioevo”, a cura di Alessandro Mazzucchelli, Augusta Corradetti, Marco Bracali, Susanna Santoni e Gabriele Cubattoli. Il Corso prevede cinque lezioni e cinque visite guidate, come da programma dettagliato al termine dell’articolo. Non mancheranno esercitazioni e momenti interattivi per un approccio diretto al mondo dei simboli.

Il Medioevo ci mostra un mondo popolato di figure e simboli: semplici o complessi, narrativi, allegorici o astratti, evocativi o stranissimi o decisamente misteriosi, li troviamo ovunque, nelle stesse forme e misure delle chiese romaniche e delle cattedrali gotiche, scolpiti sui portali, sulle colonne e sui capitelli, disegnati nelle tarsie dei pavimenti e nei mosaici delle cupole, affrescati e dipinti, cesellati sugli oggetti sacri e miniati nei capilettera dei manoscritti.

Continua a leggere