8 Maggio 2018 – Luce e simboli nella cattedrale di Chartres

A Firenze martedì 8 maggio alle ore 21 prosegue il ciclo di incontri dal titolo “Viaggio nei luoghi del mistero” presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica in Lungarno Guicciardini 11/r, con la conferenza dal titolo ”Luce e simboli nella cattedrale di Chartres”. Relatrice: Augusta Corradetti. Ingresso libero.

Lo stile gotico si sviluppò al massimo grado tra il 1050 e il 1350, in particolare nella terra di Francia dove vennero costruite in quei secoli più di 80 cattedrali. Lo stile gotico esprimerà con le sue vertiginose altezze, le grandi vetrate, l’audacia delle guglie che sfiorano il cielo, lo spirito cavalleresco che animò quello stesso periodo.

banner Chartres 002

Chartres la belle verriere light

 

La splendida cattedrale di Notre-Dame di Chartres, nata con il primo gotico, è stata edificata sulla base di molti precedenti templi, il più antico dei quali è la collina stessa sulla quale sorge e che in tempi remoti, precristiani è stata un luogo di culto celtico, poi integrato dal primo cristianesimo, luogo dedicato alla Vergine che doveva generare il Bambino divino che avrebbe portato la salvezza all’umanità. Proprio per questo non soltanto Chartres era una tappa sui percorsi dei maggiori pellegrinaggi del Medioevo, Santiago di Compostela, Gerusalemme e Roma, ma vide anche un pellegrinaggio a lei dedicato da chi voleva rendere omaggio alla Vergine Maria nel santuario più importante eretto in suo nome, con preziose reliquie e un culto speciale.

5c2ef7ac4f7c369742b03258f2d8a736

La cattedrale di Chartres infatti è il luogo mariano per eccellenza ed è costruita in modo tale da far sorgere nell’animo di chi la va a visitare o prega dentro di essa una particolare armonia, una speciale dolcezza e la mistica sensazione di essersi trasferiti in un’altra dimensione dello spirito.

rosa nord

La luce che filtra dalle vetrate, che rimangono uno dei maggiori misteri di Chartres perché ancora oggi non se ne conosce la composizione, sfolgora e riverbera scintille di azzurro, d’oro, di rosso brillante oppure la riempie di tenue luminosità azzurra, rosata, a seconda delle ore del giorno e dell’alternarsi delle stagioni. È un capolavoro di bellezza, di amore, di armonia che induce nell’animo delle sensazioni del tutto particolari.

All’esterno con le magnifiche sculture si ripercorre tutta la storia della salvezza, all’interno, oltre alle vetrate che contengono un particolare messaggio, c’è anche la testimonianza di un’antica tradizione nel famoso labirinto, l’unico, insieme a quello di Amiens, che sia arrivato pressoché intatto fino ad oggi e che rimanda al famoso mito di Dedalo e del Minotauro.

10354235_1031056546953072_7566829415711837315_n - Copia

Aldilà dell’ammirazione che suscita tanta bellezza sorge spontanea la domanda, “come hanno fatto i costruttori di quel tempo a creare questo miracolo?” perché è indubbio che dietro a questa perfezione si celi una conoscenza, una saggezza in possesso degli antichi costruttori ispirati nella loro opera da una forza dello spirito che riuscirono a tradurre in opera visibile. Il possesso delle sette Arti Liberali, di una particolare Filosofia del numero, patrimonio della famosa scuola di Chartres, dettero anch’esse una base alla conoscenza delle proporzioni architettoniche, e molto altro ha contribuito in quel felice tempo alla costruzione delle Cattedrali che, nell’intento dei loro artefici, dovevano veramente incarnare il Tempio celeste sulla Terra.

scalpellini nelle vetrate di Chartres

Martedì 8 maggio potremo mettere in luce alcuni di questi aspetti, sapendo però che altri attendono ancora la soluzione, perché dopo così tanti secoli il segreto di Chartres non è stato del tutto rivelato.


Per informazioni:

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...