10 Aprile 2018 – Stonehenge: cosa nasconde?

A Firenze martedì 10 aprile alle ore 21 prosegue il ciclo di incontri dal titolo “Viaggio nei luoghi del mistero” presso la Sezione dell’Associazione Archeosofica in Lungarno Guicciardini 11/r, con la conferenza dal titolo ” Stonehenge: cosa nasconde?”. Relatore: Gabriele Cubattoli. Ingresso libero.

Nella contea del Wiltshire in Inghilterra, si trova uno dei più affascinanti monumenti antichi che ancora oggi fanno discutere archeologi e studiosi sulla loro origine. Un complesso megalitico con un nome che potremmo tradurre: “Pietre sospese”.

Banner Stonehenge 001

Come tutti sanno queste pietre gigantesche furono collocate e ordinate secondo precisi calcoli astronomici da popolazioni apparentemente primitive. Pietre tagliate e trasportate per chilometri, in un’epoca remota ancora non del tutto stabilita con certezza, l’Età del Bronzo: un’era nella quale la cronologia moderna stabilisce in Mesopotamia l’invenzione della ruota, un’era nella quale gli utensili a disposizione non avrebbero mai potuto estrarre da una cava pietre tagliate con tanta esattezza.

Molte teorie sono state postulate e molti studi condotti per alzare il velo del mistero che si cela dietro Stonehenge. Martedì 10 aprile analizzeremo insieme la struttura, gli scopi ed il significato di questo muto custode della Tradizione Arcaica.

Vi aspettiamo anche con le vostre domande e curiosità!


Per informazioni:


banner mistero 001

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.