11 Novembre 2016 – Immagine, somiglianza e creatività nell’Arte

Un nuovo appuntamento con l’arte iconografica a Firenze, presso la sezione dell’Associazione Archeosofica, Lungarno Guicciardini 11/r, Venerdì 11 Novembre, alle ore 21, con la conferenza di Roberta Capezzuoli, Maestra d’Arte, responsabile della nostra Scuola di Iconografia  e di Alessandro Mazzucchelli, storico dell’arte medievale, dal titolo “Immagine, somiglianza e creatività nell’Arte”. Ingresso libero.

Cosa veramente cerca il vero artista? Un semplice appagamento estetico, una soddisfazione personale, una espressione della propria creatività che, consciamente o inconsciamente, lo spinge alla realizzazione dell’opera? È consapevole delle cause che muove con l’uso delle forme e dei colori e degli effetti che questi produrranno sulla sua anima e su quella di coloro che contempleranno l’immagine che ha prodotto?

banner-iconografia-09

Tommaso Palamidessi in proposito scrive: “L’attività estetica si manifesta nella contemplazione e nella creazione della bellezza o della bruttezza; essa è del tutto disinteressata, perché nella gioia e nel godimento artistico suscitati dai colori e dalla forma, la coscienza quasi si libera di se stessa e si trasferisce in un’altra cosa dalla quale si lascia assorbire. Nell’istante in cui l’artista mette mano al pennello e ai colori della tavola, la sua coscienza sperimenta l’amplesso con la natura che egli osserva fuori e dentro di sé, e che proietta sulla tavola di legno o sulla tela. Ma poiché questo processo psico-somatico avviene nell’individuo primitivo e in quello civile, nell’idiota e nel pazzo, nel santo e nell’ateo, con incalcolabile influsso emotivo in chi vede la creazione di queste opere e in chi le produce, fino ad influenzare i processi dell’evoluzione spirituale personale, è evidente che per noi Archeosofi l’Arte pittorica ed i suoi prodotti devono essere utilizzati con finalità elevate, di perfezione morale e spirituale, e non di caduta, dolore, rovina e morte interiore”.

La pittura può diventare addirittura un via alla Luce, quella Luce che è la vita degli uomini. Un’antica ma attualissima tradizione conserva e insegna i segreti nascosti nell’espressione artistica per trasmutare la propria coscienza in coscienza luminosa.

“L’Arte pittorica conduce all’iconognosia, ossia alla conoscenza dell’immagine o, più esattamente, alla scoperta di ciò che c’è dietro di essa; è il punto di partenza per la concentrazione, la meditazione e l’estasi. La conoscenza dell’immagine per scopi di elevazione spirituale è alla base del lavoro archeosofico”.

Un’occasione  quindi per avvicinarsi all’arte da un punto di vista “diverso”! Per chi vuole poi cimentarsi in pratica con il disegno e la pittura, Sabato 12 e Domenica 13 Novembre dalle 10 alle 18, secondo Workshop del programma della Scuola per il 2016/2017 che è consultabile a questo link Corso di pittura iconografica 2016/2017.

Per informazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...