17 Luglio 2016 – Workshop: Essenze e Profumi

Quando si parla di profumo, inevitabilmente viene in mente una costosa boccetta, dalla forma squisita, di una marca famosa, che promette di far diventare più affascinanti e desiderabili,  ma non è sempre stato così.

Il profumo, i buoni odori, sono stati considerati nel passato come rivelatori di salute, bellezza  e perfezione, una specie di legame tra il materiale e il non materiale, un mezzo per avvicinarsi al cielo e anche per comunicare.

Banner profumi 04

 

photo_2016-07-09_19-06-59

L’offerta di resine come l’incenso, la mirra, lo storace, di legni, piante e fiori odorosi  agli dei e agli antenati si ritrova in tutte le antiche civiltà. Il termine profumo deriva proprio dall’uso di bruciare delle piante aromatiche o parti di queste nel corso di cerimonie religiose: le volute di fumo profumato accompagnavano le preghiere verso l’alto.

Il fatto che gli aromi sprigionati dalle piante abbiano un effetto sulla salute e sullo stato d’animo di chi li inala era noto agli antichi Egizi, Ebrei, Greci, Indiani, Giapponesi, Cinesi, per citarne solo alcuni. Pensiamo che in Cina si conoscono 6 diverse emanazioni di incenso (solo quelle principali) a seconda delle occasioni e dello stato d’animo che si vuole evocare; in Giappone si era soliti bruciare una diversa sostanza aromatica ad ogni ora del giorno ed esisteva anche un gioco dell’incenso in cui motivi letterari, simbolici, metaforici e poetici si abbinavano con diversi aromi.

Tibet incenso

 

Non è possibile tacere dell’antico Egitto in cui si faceva grandissimo uso di essenze aromatiche e profumi, sia  per le fumigazioni che sotto forma di oli e unguenti da spalmare sul corpo.

photo_2016-07-09_19-44-33

I profumi venivano preparati in laboratori annessi agli splendidi templi e il faraone aveva un profumo particolare, preparato esclusivamente per lui con formule mantenute segrete, per ogni circostanza: prepararsi alla guerra, ricevere un ospite straniero o una delegazione,  per recarsi dalla sposa, per la preghiera o la meditazione.

photo_2016-07-09_19-50-08

photo_2016-07-09_19-43-59

In Grecia i profumi erano custoditi in piccoli vasetti detti alabastra, che non mancavano mai in ogni casa; gli odori buoni, “euodia”, erano considerati strumenti di ricerca del divino. Già nelperiodo arcaico pre-greco a Creta e a Cipro erano attivi dei laboratori per la trasformazione delle piante aromatiche e la preparazione di profumi.

Tutto ciò che inaliamo, i buoni odori come i cattivi, stimola le terminazioni nervose e produce effetti sia a livello fisico (centri nervosi, ghiandole ormoniche, organi) che psichico, inducendo anche stati d’animo diversi.

Ogni sostanza aromatica infatti produce degli effetti, che possono essere buoni o cattivi, in sintonia o in disarmonia con la persona che indossa il profumo, appropriati e non; possono essere anche dannose qualora si utilizzi un profumo non adatto, o addirittura tossico. Oltre a questo molti dei profumi di marca esistenti in commercio non utilizzano più solo le essenze naturali  ma anche alcuni composti chimici non salutari.

photo_2016-07-09_19-06-54

Oggi c’è una scienza chiamata osmologia che studia gli odori  e il modo in cui le molecole volatili attraversano l’aria e l’acqua  entrando in contatto con i recettori olfattivi del nostro naso . Si tratta di cellule nervose molto sensibili collocate in un piccolo tratto della mucosa nasale. Questi recettori nervosi comunicano direttamente con il sistema limbico, responsabile, tra le altre cose, dei mutamenti di umore e degli stati d’animo. Per questo gli odori sgradevoli rendono nervosi ed irritabili mentre quelli gradevoli producono un senso di benessere.

Odori e profumi imprimono forti impressioni nel subconscio, legati ai ricordi, ai sogni, alle emozioni.

photo_2016-07-09_19-44-02

Il ricordo di una persona spesso è associato agli aromi percepiti in sua presenza: l’acqua di rosa della nonna, o il profumo di pulito del sapone della mamma, l’aroma del tabacco del papà.

Gli aromi influiscono sul nostro stato d’animo anche perché evocano immagini di eventi passati e le emozioni ad essi associate: l’odore del mare, della campagna, dei campi di grano, la fragranza balsamica delle pinete, l’odore del primo giorno di scuola, del primo amore, la fragranza dei dolci dei giorni di festa.

Ognuno di noi ha i suoi ricordi legati ad aromi precisi e spesso capita che improvvisamente un odore ci riporti alla memoria  un evento dimenticato con tale forza da riviverne in pieno tutte le emozioni.

“I profumi dei fiori più degli altri avrebbero il potere di influenzare la salute e il carattere. Questi infatti subiscono il “dominio” di un pianeta e di un segno zodiacale. Da ciò deriva l’importanza della scelta del profumo personale da aspirare”.  (Tommaso Palamidessi articolo da “La Tribuna illustrata”)

Ecco l’importanza di conoscere l’azione delle varie sostanze aromatiche e anche, perché no, di imparare a prepararsi il proprio profumo.

photo_2016-07-09_20-07-17

Per questo ho pensato di dedicare una giornata allo studio delle proprietà delle varie essenze aromatiche estratte da resine, cortecce, erbe e fiori, utilizzabili per i profumi, e il modo di prepararli. Faremo diverse preparazioni pratiche e daremo tante ricette.

Vi aspetto numerosi Domenica 17 luglio per uno  stage intensivo di 6 ore, tra essenze e profumi!

(Fiorenza Mascione)


PROGRAMMA

DOMENICA  17 LUGLIO

Workshop:  ESSENZE E PROFUMI

Mattina  (ore 10-13)

  • Le essenze e i profumi nella storia
  • Le misture profumate usate dagli antichi Egizi
  • Metodo di estrazione dei diversi oli essenziali utilizzati nella profumeria
  • Azione dei profumi sui centri nervosi e loro influenza sula psiche e sulla salute
  • Studio di alcuni oli essenziali e delle loro proprietà
  • Profumo personale, profumi zodiacali
  • Esperienze olfattive di aromi, oli essenziali, resine e della loro influenza sugli stati d’animo

Domenica pomeriggio  (ore 15-18)

La preparazione dei profumi

  • Acqua di colonia, acqua di profumo, profumo
  • Come creare una miscela di aromi armoniosa
  • Profumi per diverse occasioni

Preparazioni pratiche:

  • Profumo con oli essenziali
  • Saponi naturali profumati
  • Deodorante
  • Acqua di Colonia

saponi


Per informazioni e iscrizioni:

photo_2016-07-09_19-44-18

Banner profumi 03

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...