5 Aprile 2016 – Medianità e Ultrafania

Martedì 5 Aprile alle ore 21 prosegue a Firenze la rassegna “Uno sguardo sull’aldilà” che introduce gli argomenti che saranno il tema dello spettacolo “Fantasmi e tavolini parlanti” di Elisabetta Meacci con la Compagnia Teatrale Archesofica in scena al Teatro Niccolini di San Casciano V.P. Sabato  16 aprile alle ore 21.  Il tema della serata di Martedì sarà “Medianità e Ultrafania”con la conferenza di Ettore Vellutini e Francesco Parisi. L’appuntamento sarà replicato Giovedì 7 Aprile, sempre alle ore 21, presso la Biblioteca Comunale di San Casciano V.P.. Ingresso libero.

Da tempi assai remoti è sempre stata diffusa la convinzione che sia possibile, almeno ad alcuni individui dotati di una particolare sensibilità, i cosiddetti medium, contattare le anime dei trapassati e ricevere delle comunicazioni da quel mondo normalmente ignoto che li accoglie dopo la morte. Questi contatti prendono il nome di spiritismo e medianità, con i quali si identificano quasi tutti i fenomeni detti spiritici tra i quali la credenza dell’esistenza delle anime e la possibilità di stabilire una comunicazione tra viventi dotati di capacità medianica e gli esseri disincarnati.


Questa fenomenologia apre a diverse domande: si può sempre parlare di contatti autentici oppure queste manifestazioni a volte possono trovare la loro origine nell’inconscio personale? Se i contatti sono veritieri si possono contattare solo i nostri cari defunti, oppure è possibile contattare anche altre entità, di alta levatura spirituale? La pratica della medianità comporta dei rischi? E, se sì, come è possibile difendersi e far evolvere le proprie attitudini alla medianità in modo da evitare questi pericoli e contattare solo le anime e gli esseri più elevati capaci di comunicare veramente una nuova conoscenza?
Riscoperte sotto la spinta di un mondo scientifico scettico che si affacciava per la prima volta alle ricerche metapsichiche, questo tipo di indagini trovarono massima discussione e sperimentazione in Italia negli anni 60 e 70 nel periodo della chiesa conciliare di Paolo VI e le indagini di scienziati del calibro di Padre Agostino Gemelli.
Ma anche se la scienza non si è pronunciata definitivamente rispetto a questi fenomeni, occorre comunque una mentalità scientifica e rigorosa, come suggerisce Tommaso Palamidessi nei suoi scritti, per verificare l’autenticità dei contatti e distinguerli da quelli che possono essere creazioni dell’inconscio o altro tipo di fenomeni. Tommaso Palamidessi inoltre mette a disposizione di tutti, sia chi ha delle attitudini spontanee, sia chi le volesse coltivare, una metodologia sicura in grado di sviluppare e perfezionare la sensibilità medianica, evitando i tranelli e gli effetti psicofisici che spesso questi contatti comportano.
Infatti un motivo esiste se spesso le tradizioni religiose dei vari popoli sconsigliano o proibiscono la pratica dei contatti con l’aldilà, un atteggiamento di cautela e di difesa per non esporsi a contatti dannosi o indesiderati, che però si può risolvere con un perfezionamento morale personale e una direzione dell’esperienza sotto il controllo della volontà.
È indispensabile infatti all’uomo poter indagare questa complessa struttura dell’aldilà, con tutti i mezzi possibili, per essere preparato ad affrontarla consapevolmente quando si dovrà dirigere nell’ultimo viaggio; i piani che compongono il mondo invisibile infatti sono molti e ognuno con delle sue caratteristiche che è importante conoscere e saper capire.

Per informazioni:

MedianitàVolantino-fronte-Fi-SCasciano-Fantasmi-Apr2016-web

Volantino-retro-Fi-SCasciano-Fantasmi-Apr2016-web

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...