1 Dicembre 2015 – La Primavera di Botticelli: il Rinascimento fiorentino e la riscoperta dell’Ermetismo

Quinto appuntamento della rassegna “Il Simbolismo nell’Arte” Martedì 1 Dicembre, alle ore 21, con un incontro dedicato a “La Primavera di Botticelli: il Rinascimento fiorentino e la riscoperta dell’Ermetismo”. Relatore Alessandro Mazzucchelli, storico dell’arte.

L’età dell’oro dell’epoca medicea coincise con la riscoperta del cristianesimo delle origini e dell’antichità classica. In particolare, oltre a Platone, la misteriosa figura di Ermete Trismegisto, depositario di un’antica sapienza che improvvisamente si svela agli occhi degli artisti e degli studiosi che la denominarono “Prisca Theologia”, teologia arcaica, addirittura proveniente dall’antichissimo Egitto, densa di contenuti insospettabilmente simili alla rivelazione cristiana, ma anche rivelatrice di un’ascesi operativa per la trasmutazione della coscienza.

Alla corte di Cosimo il Vecchio e di Lorenzo il Magnifico nacque quindi un grande fermento, testimoniato dalle opere di Marsilio Ficino e Pico della Mirandola, che in pochi anni investirà tutta l’Europa con un notevole dibattito sull’astrologia, la kabbalah, la filosofia occulta e la magia. Anche le opere d’arte più celebri, come la Primavera di Botticelli, ad un attento esame, rivelano allegorie e simboli collegati a questi temi, nascosti dietro l’apparenza bucolica e soave.

la primavera-botticelli

simbolismo arte_locandina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...